Progetto “Adottiamo un’aiuola ” – Terzo anno

Presentato questa mattina 10 Ottobre 2018

 il Progetto “Adottiamo un’aiuola 3” – Anno Scolastico 2018/2019

rivolto alle quinte elementari della

Scuola Poledrelli   e della Scuola Bombonati

 

In questo nuovo anno scolastico 2018/2019, i bambini di entrambe le scuole Elementari Poledrelli e Bombonati, si troveranno a condividere le stesse esperienze di apprendimento. I bambini frequentano la 5^ Elementare ed hanno in programma la conoscenza della Costituzione Italiana.

Nella programmazione del progetto si affronteranno esperienze relative a quel contesto, sia in aula che presso le aiuole. Le attività che si svolgeranno faranno sì che i bambini ne siano partecipi come cittadini che fanno parte della comunità educante.

Sono previsti incontri nelle rispettive scuole dove i bambini, a cui sarà donato un paio di occhiali “magici” , potranno rielaborare esperienze, valutarle, condividerle e modificarle.

Le attività sia in aula che presso le aiuole, verranno programmate in itinere. Naturalmente in questo anno scolastico si prenderanno cura delle aiuole nel Giardino P.le G. Bruno.

Il progetto parteciperà al concorso:

“Il giardino nel mondo: un viaggio nel quartiere piu’ multietnico di Ferrara”; proposta di progetto di valorizzazione del Giardino da candidare al concorso ” io amo i beni culturali – VIII edizione”.

…………………………………………………

 

IL PROGETTO – ADOTTIAMO UN’ AIUOLA

L’Ass. Comitato Zona Stadio è un’associazione di abitanti attiva da diversi anni per tutelare e valorizzare il Quartiere Giardino. E’ un’associazione di cittadini volontari che agisce nei modi e nei tempi in cui riesce.

L’area scelta sono aiuole nel verde pubblico comunale. Grazie ai nuovi regolamenti introdotti con il percorso partecipativo Ferrara mia, abbiamo avuto la possibilità di prendercene cura. L’area in questione era un prato d’erba, l’abbiamo seminato, strapiantato, adornato con piante e fiori, nel rispetto di un programma definito. I bambini hanno partecipato nei precedenti due anni e continueranno a farlo in questo ultimo anno, alle attività di progetto in orario scolastico, l’Associazione Comitato Zona Stadio si prenderà cura dell’aiuola nel tempo.

I costi del progetto sono sostenuti dall’Associazione Anolf, attiva per il miglioramento del Quartiere Giardino e l’inclusione dei migranti nella comunità locale.

Ad Anolf si sono aggiunti altri Sponsor. Un ringraziamento particolare a Boarini Garden di Quartesana per averci offerto diverse piantine.

Grazie ai contributi ricevuti è stato possibile portare avanti questo bellissimo viaggio, facendo conoscere ai bambini tematiche quali: l’osservazione della natura e dei cambiamenti stagionali, il senso civico e la sostenibilità ambientale, attività con la terra di gioco, piantumazione e cura.

L’ Ufficio Verde ed Arredo Pubblico del Comune di Ferrara ci ha preparato il terreno e ci ha  aiutato nei momenti più complessi. Urban Center ci ha supportato con informazioni, nel curare le relazioni con gli altri soggetti coinvolti e nel promuovere il progetto a livello cittadino.

In questo iter ci si è avvalsi della collaborazione con ASP, il Centro Servizi alla persona della città di Ferrara, per coinvolgere nelle attività degli aiutanti, ragazzi richiedenti asilo che svolgono attività di giardinaggio volontaria delle aiuole insieme ad alcuni soci dell’Associazione Comitato Zona Stadio e ai bambini.

Un grazie sentito a Fergnani Susanna, ideatrice e promotrice di questo Progetto e a tutti quelli che hanno collaborato.

……………………………………………….

Alcune foto della mattinata

  

  

  

  

  

  

………………………………………

Guarda il video

Annunci

FORZA SPAL

Nell’ambito del Progetto “Adottiamo un’aiuola” dopo il Cuore Bianco-Azzurro del 27.10.2017

Guarda il Video

…………………………………

Venerdì – 16.03.2018

Il cattivo tempo di questi giorni e il poco spazio a disposizione, non hanno ostacolato un incitamento benaugurante: FORZA SPAL.

Un grido scritto con dei fiori che campeggia in P.le G. Bruno attorno al cuore BIANCO-AZZURRO, opera dei bambini delle Quarte Elementari della Scuola Primaria Poledrelli, nell’ambito del progetto “Adottiamo un’aiuola”. Le piantine sono state offerte da Ortoflora Boarini di Quartesana

Speriamo bene…

Mercoledì 25 Ottobre 2017 – L’aiuola raddoppia

P.le Giordano Bruno – Mercoledì 25 Ottobre 2017 – Ore 10.30

……………………………………………………………………..

Il programma del progetto “Adottiamo un’aiuola” prosegue con grande partecipazione dei bambini delle Quarte Elementari della Scuola Primaria Poledrelli, referenti dell’Associazione Comitato Zona Stadio e sette ragazzi richiedenti asilo.

Mercoledì è stato presentato ufficialmente il progetto. I bambini sono di diverse nazionalità.

Ecco il ringraziamento dell’ aiuola con la scritta “Grazie perché ti prendi cura di me” ai bambini stessi nella loro lingua

    

    

    

    

    

Ecco alcune foto mentre i bambini trapiantano le piantine

    

    

Quest’anno sono state trapiantate 400 viole di diversi colori e 260 brassiche (cavoli)

Il momento più interessante dove i bambini si sono “ammassati” per trapiantare viole bianco e azzurri è stato per il “Cuore Spallino”

Video 

Decapitati i girasoli nell’aiuola dei bambini

Decapitati i girasoli dei “bambini”

———————-

Quando sono stato avvisato che i girasoli stavano fiorendo nell’aiuola in G. Bruno, mi è venuto in mente il giorno, quando in classe, durante la preparazione dei semenzai da trapiantare nell’aiuola, nell’elencazione delle piante da seminare, il nome GIRASOLE aveva avuto un’ovazione dai bambini della Scuola Primaria Poledrelli

 

Penso che molti di quei bambini aspettassero il momento della loro fioritura.

Ma nella vita c’è sempre chi pensa di rovinare il lavoro fatto con passione e l’impegno di altri.

Vista la temperatura ancora alta ho pensato di passare questa mattina, come nei due giorni precedenti, dall’aiuola per annaffiare i girasoli.

Purtroppo ho avuto un’amara sorpresa

Nottetempo balordi hanno decapitato i girasoli

   

 

Che quello spazio verde(P.le G. Bruno) di notte sia ritrovo di frequentatori poco educati è risaputo, ma perché prendersela con dei fiori? Che male facevano? Quale disturbo arrecavano? Urlavano forse? Vi sentivate osservati?

I bambini hanno pensato di costruire lì un’aiuola, suo posto naturale perché parliamo di verde pubblico e di un quartiere chiamato Giardino. Un giardino senza fiori che giardino è?

Signori frequentatori, nessuno vi vieta di sostare sulle panchine e camminare in questo parco ma abbiate almeno il rispetto per chi vuole insegnare ai bambini l’amore per le piante e i fiori.

Infine se mangiate, gli avanzi riponeteli negli appositi cestini e/o contenitori (questi non sono oggetti solamente ornamentali)

 

e se dovete soddisfare i propri bisogni corporali non usate il secchio da annaffiare…

In poche parole, se non l’avete capito, comportatevi da persone civili.

Per pochi imbecilli, bambini, non verrà mai meno il nostro impegno di mantenere questa aiuola sempre piena di fiori. La vostra aiuola sarà sempre fiorita..

Gi.Bi –  Ass.ne Comitato Zona Stadio

La lettera e Rassegna Stampa

LA   LETTERA

Dal Resto del Carlino dell’ 11 Maggio 2016

——————————————

Stranieri, non tutti sono criminali. Chi ha voglia di fare si metta insieme.

——————————————

Sconfortata da tutte le disinformazioni che leggo sarei felice se potesse pubblicare questo mio pensiero:

Cantava “un bel dì vedremo, levarsi un fil di fumo”. Da noi si vede ora un gran falò.Sarà un fuoco di paglia? Che fumone finale!!

Creerà braci potenti sotto spessa cenere?!Ne vedremo le conseguenze! Tutti ne parlano , tanti se lo contendono ma nessuno propone niente di realizzabile.

Sto parlando del problema Zona Gad figliastro di tanti tutori che si accapigliano come i polli di Renzo che, quando scendono in campo, usano ramazze per spostarlo senza risolverlo.

E’ realtà : arrivano famiglie , bambini senza genitori e sicuramente anche giovani che hanno l’intenzione di combatterci. Comunque esseri umani , il colore della pelle è solo determinato da una precisa genetica.

Non siamo in grado di risolvere i nostri problemi e gli immigrati sono diventati un enorme problema in più.

Ci vorrà l’intelligente sforzo collaborativo di generazioni per arrivare ad un equilibrio accettabile :tutto subito è impossibile.

Per cui cerchiamo di unire le nostre attuali forze: bianco, nero, rosso, giallo sono colori della pelle e colori di bandiere..ops dimenticavo il verde…potrebbero arrivare anche gli alieni ..

Torno ad esser persona seria e mi piace citare due frasi di Raymond Lorenzo ” Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. in verità è l ‘unica cosa che è sempre accaduta. “E’ diritto dei bambini usare lo spazio pubblico e socializzare “Qui mi permetto di aggiungere di TUTTI I BAMBINI… io sono dalla parte dei bambini, il nostro , il loro stesso futuro.

Vorrebbe Lei Direttore riunire tutte le persone desiderose di “fare” al di là delle variegate ideologie in modo da sensibilizzare tutti per un confronto costruttivo?

Susanna Fergnani

——————————————————————————————————————–

 Rassegna Stampa per il presidio di Giovedì 12 Maggio 2016

Clicca su:

http://www.ilrestodelcarlino.it/ferrara/gad-comitato-violenza-foto-presidio-1.2143453

—————–

http://lanuovaferrara.gelocal.it/ferrara/cronaca/2016/05/10/news/basta-risse-spaccio-e-degrado-in-zona-gad-sindaco-e-prefetto-intervengano-subito-1.13449172?ref=hfnffeec-2

—————-

http://www.estense.com/?p=547072

Piazza T. Toti – Il degrado

Il Resto del Carlino Nazionale dell’8 Maggio 2016

Carlino 08.05.2016

Carlino 08.05.2016 - 2

Carlino 08.05.2016 - 3

Clicca su per ingrandire

—————————-

Ecco cosa fotografava probabilmente Silvia 

????????????????????????????????????

?????????????

IMG_0037

 

 

 

 

 

 

 

IMG_0148 - Copia IMG_0149 (1) - Copia

 

IMG_0102 - Copia IMG_0100 (2) - Copia

IMG_0146 - Copia

Il degrado sotto casa… Uno spazio di verde pubblico frequentato prevalentemente da non comunitari.

Un parchetto giochi precluso ai bambini, va contro il diritto degli stessi di usare lo spazio pubblico e di socializzare (Dott. Raymond Lorenzo).

 

 

robabi